CONSIGLI NATALIZI 2021 – per la Novena di Natale – 21 Dicembre

San Bernardo Abate, Discorsi

Voi conoscete già la persona di Colui che viene, il luogo di provenienza, la destinazione: non ignorate la causa e il tempo della sua venuta.
Rimane da cercare per quale via egli venga, e dobbiamo informarcene con diligenza, per potergli andare incontro in modo conveniente. In realtà, come è venuto una volta, visibile nella carne, a operare la salvezza sulla terra, ora viene ogni giorno in modo spirituale e invisibile, a salvare le singole anime, come sta scritto: «Il nostro respiro è l’Unto del Signore» (Lam 4,20).
E perché tu comprenda che questa venuta è nascosta e spirituale, dice: «Alla sua ombra vivremo fra le nazioni». Perciò è giusto che se il malato non può andare molto lontano incontro al medico, cerchi almeno di alzare il capo e di sollevarsi alquanto verso colui che viene. Non ti è chiesto, o uomo, di varcare i mari; non è necessario salire sulle nubi o valicare le montagne.
Ti è indicata una strada non lunga: va incontro al tuo Dio dentro te stesso. «Poiché vicina a te è la parola, sulla tua bocca e nel tuo cuore» (Rm 10,8).
Va incontro a lui con la compunzione dei cuore e la confessione sulle labbra, per uscire almeno dal letamaio della tua coscienza miserabile; sarebbe cosa indegna che vi entrasse l’Autore della santità.