LA CHIESA

CENNI STORICI :

Il 25 novembre 1964, Torrette diventa Parrocchia, intitolata a San Paolo Apostolo.
Dapprima fu affidata a don Emilio Borgacci, e quando questi venne nominato Canonico della Cattedrale di Fano, al suo posto, il 1 settembre 1971, fu chiamato don Arnaldo Avaltroni. Successivamente (nel 1987), la parrocchia di Torrette è stata fusa con quella di San Benedetto in Metaurilia, guidata da don Piergiorgio Boianí. I due parroci divennero così affidatari in solido della Parrocchia di San Paolo in Torrette e Metaurilia, con Avaltroni incaricato di rappresentarla negli atti giuridici.
La quarta chiesa nella tenuta delle Torrette
Di costruire un’altra chiesa (la quarta) a Torrette, se ne cominciò a parlare già dagli anni sessanta, quando proprietaria della grande tenuta era la famiglia Palloni di Rimini. Il parroco don Emilio Borgacci, più volte si recò a Rimini (anche insieme a don Francesco Curina) dal Signor Palloni, per chiedergli la donazione del terreno su cui edificare una nuova chiesa e non incontrò difficoltà, ma occorreva che ciò fosse previsto dal Piano Regolatore. Da allora sono passati circa quarant’anni, prima che gli abitanti del luogo abbiano potuto vedere realizzata l’opera, ossia una chiesa più grande, capace di contenere anche la popolazione estiva, con annesse stanze per il catechismo e locali per riunire la comunità nelle varie occasioni. A cedere il terreno su cui edificare la nuova costruzione è stata la famiglia Torroni, ultima proprietaria della possessione. L’edificio, di cui è stata posata la prima pietra nel dicembre 2004, è stato costruito su progetto dell’ingegner Attilio Marchetti Rossi (scelto fra diverse altre proposte), mentre la prima celebrazione della S. Messa risale al luglio 2006.

Testo tratto da “Le Chiese nella tenuta delle Torrette” di Mariella Polverari, pubblicata sul n. 23 di Nuovi Studi Fanesi della Biblioteca Federiciana.

Veduta panoramica della Chiesa nuova